Research

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Il metallo si muove, muta, invecchia e rinasce.

BAM – Bottega Artigiana Metalli porta avanti il proprio studio sul metallo con una ricerca personale sui materiali, la metallocromia e le nuove prospettive di utilizzo e di lavorazione.

Colore

Il calore influisce sulla materia metallica in tanti modi, agendo sulla sua struttura molecolare. La fiamma impone colori, trasfigura e tinteggia la pelle dell’oggetto.
L’ossidazione svela nuove facce, forme e colori, attraverso un processo che ne muta la superficie.
Molatura e saldatura, incisioni, graffi e venature, tipici segni della lavorazione fatta a mano, diventano giochi di luci e ombre, texture tridimensionali e infinite personalizzazioni. L’oggetto è caratterizzato da sensazioni visive e tattili uniche.
L’esito di questi procedimenti è affidato alla conoscenza, l’abilità e l’esperienza della mano ma i complessi risultati sono spesso imprevedibili e aprono nuove vie alla ricerca e alla sperimentazione.

Luce

Elemento fondamentale nella progettazione BAM è la luce. La percezione degli oggetti è assoggettata al suo differente abbraccio. Chiarezze e ombre, spigoli che diventano vette, solchi come profonde valli. La fiamma si espande sull’acciaio oltre la linea del fuoco e fa esplodere le superfici in un ventaglio di sfumature, dallo scarlatto al ceruleo. Pieni e vuoti, le ruvidità visive percepite per un momento, per poi scomparire sotto un’altra luce. Differenti luminosità modellano forme e dimensioni, impartendo inedite armonie. La luce radente evidenzia i dettagli dell’oggetto, creati appositamente per essere scoperti da un’illuminazione sfuggevole e terminale. Gli oggetti sono vitalizzati e donati di dinamicità o quiete dagli abili giochi dei raggi sui differenti materiali.

Suono

La bottega del fabbro diffonde suoni forti e cadenzati. Differenti strumenti si uniscono in una sinfonia di archi e tamburi, una tempesta di colpi ben assestati e battito sincopato. Dalla forgia si espandono odori pungenti, fumi acri e scintille, meteoriti a ritmo incalzante.
Cadenze tribali nate dall’essenza della pietra, BAM ripropone e trasforma in musica i suoni che riempono le atmosfere di un’officina, collaborando con talentuosi compositori pronti a sperimentare nuove strade acustiche. La voce dell’officina trasformata in melodia, pentagramma del taglio, della percussione e del fuoco.